20 Aprile 2019      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti  
 
 
News

Dal Parlamento · Italia · pubblicato il 05 Aprile 2019

DECRETONE, CHE PASTICCIO! IL REDDITO DI CITTADINANZA RISCHIA IL BLOCCO


«L`incompetenza del governo è tale che il pasticcio nella stesura degli emendamenti al Decretone crea il forte rischio di bloccare l`erogazione del reddito di cittadinanza - lo affermano Elena Carnevali, Debora Serracchiani e Carla Cantone (Pd) a proposito del Decretone - Tutto ruota attorno all`espressione "per ogni ulteriore componente" contenuta in uno degli emendamenti del governo. Nel comma modificato questa espressione è ripetuta due volte ma nel dibattito che si è svolto alla Camera, aiutandosi con la logica, si è opportunamente riferito la modifica alla sola seconda ricorrenza dell`espressione per evitare un effetto paradossale (non consentire il conteggio di quanti sono gli adulti in famiglia ed escludere la possibilità di incremento dell`importo nel caso in cui ci sia un disabile) che si determina riferendolo alla prima.

Sulla Gazzetta ufficiale, però, il testo coordinato prende a riferimento proprio la prima delle due occorrenze, finendo per creare le condizioni per l`effetto paradossale di cui si è detto. I moduli predisposti dall`Inps per la richiesta del beneficio sono attestati sull`interpretazione della Camera ma questa è contraddetta dal testo in Gazzetta ufficiale. In altre parole, il pasticcio del governo fa sì che ogni iniziativa nell`erogazione rischia di essere arbitraria e quindi di innescare contenziosi o mancati riconoscimenti. È assolutamente necessario porre rimedio a questa situazione con un`interpretazione autentica che il governo deve adottare subito. Altrimenti il reddito di cittadinanza rischia seriamente di bloccarsi»

 
via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit