19 Agosto 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
News

Dalla Regione · Lombardia · pubblicato il 25 Giugno 2014

Consiglio regionale approva mozione bipartisan per salvare il Tar di Brescia. Soddisfazione del PD

Il Consiglio regionale ha approvato questo pomeriggio all’unanimità la mozione urgente contro la chiusura del Tar di Brescia. Il testo è stato presentato dal consigliere regionale Gian Antonio Girelli, del Pd, e firmato anche dai colleghi Mario Barboni e Jacopo Scandella oltre ad altri colleghi, anche della maggioranza. La chiusura della sede distaccata del Tar lombardo è prevista dalla riforma della pubblica amministrazione appena varata dal governo, e dovrebbe avvenire entro il prossimo 15 di settembre insieme alle sedi di Parma, Latina, Pescara, Salerno, Lecce, Reggio Calabria, Catania. La richiesta formulata da tutto il Consiglio è al presidente Maroni affinché si adoperi presso il governo perché tenga conto del rapporto tra popolazione e uffici dei diversi Tar, che sono nettamente a vantaggio della sede bresciana (ricorsi depositati 1417; Tar Piemonte 1233, Liguria 1088, Marche 871; Umbria 726). “Siamo soddisfatti della condivisione della nostra mozione da parte di tutte le forze politiche – dichiara Mario Barboni -. Il Tar di Brescia serve la parte orientale della Lombardia e ha numeri importanti che il governo deve considerare. La nostra Regione conta dieci milioni di abitanti ed ha un tessuto economico importante, dunque avere solo la sede principale del Tar, a Milano, non sarebbe sostenibile. È evidente che ci sono buone ragione perché il governo salvi il Tar di Brescia.”

Testo presentato

 
via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit