13 Dicembre 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Proposte programmatiche · Lombardia · pubblicato il 28 Giugno 2012

Sicurezza sul lavoro MARTINA (PD): “NO al ritorno allo stato delle competenze. ASL E REGIONI HANNO OPERATO BENE. Ecco i dati della Lombardia”

ll Gruppo regionale del Pd presenta una mozione urgente per chiedere alla Giunta che la tutela e la sicurezza sul lavoro rimangano di competenza regionale. Dalla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno è, infatti, emersa l’ipotesi di modificare l’articolo 117 della Costituzione nella parte in cui si prevede che questa materia è soggetta a legislazione concorrente. L’idea è di ricondurla cioè nelle competenze esclusive dello Stato.
“Ci sembra anacronistico – commenta Maurizio Martina, consigliere regionale del Pd –: la riforma della Costituzione del 2001 ha attribuito competenze legislative concorrenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro alle Regioni e queste ultime hanno efficacemente operato in questi anni”.
La dimostrazione che Asl e Regioni hanno dato buona prova di sé sta nei dati, ricorda Martina: “Superamento dell’obiettivo del 5% delle unità locali da ispezionare annualmente, così come concordato nel Patto per la salute e la sicurezza del lavoro (in Lombardia nel 2011 sono state controllate 35.378 unità locali pari al 7.5%); ripetuti interventi di formazione e di definizione di linee guida, nonché buone pratiche da socializzare a tutte le Asl; concorso, con altri soggetti, al fine di ridurre significativamente l’infortunistica (anche mortale) in tutta la Lombardia; sviluppo di esperienze professionali, rivelatesi fondamentali anche per ambienti diversi dai luoghi di lavoro”.
 
La mozione urgente, sottoscritta da tutti i componenti della IV Commissione Attività produttive e occupazione e dal capogruppo, impegna la Giunta “ad attivarsi (in accordo con le altre Regioni), nei confronti del Governo, al fine di recedere da qualsiasi tentativo di ritorno al passato attraverso il tentativo di centralizzare funzioni che, al contrario, necessitano di essere potenziate e meglio distribuite sul territorio. Nel contempo, indurre il Ministero della Salute ad un coordinamento più efficace fra le diverse realtà regionali, assicurando maggior omogeneità di intervento ed efficienza in ogni Regione”.
 
Milano, 27 giugno 2012
 
 
Laura Sebastianutti
Ufficio Stampa PD
Consiglio regionale della Lombardia

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit