19 Agosto 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Famiglia e politiche sociali · Citta` · pubblicato il 02 Novembre 2017

Comunicato del 26 ottobre -NUOVI LEA PIENAMENTE FRUIBILI ENTRO FINE ANNO IL MINISTERO DELLA SALUTE RISPONDE A INTERROGAZIONE DI ELENA CARNEVALI

NUOVI LEA PIENAMENTE FRUIBILI ENTRO FINE ANNO IL MINISTERO DELLA SALUTE RISPONDE A INTERROGAZIONE DI ELENA CARNEVALI Bergamo 26 ottobre -I nuovi livelli essenziali di assistenza saranno fruibili, in maniera completa e uniforme sul territorio nazionale, entro la fine di quest`anno. Lo ha dichiarato il sottosegretario Davide Faraone durante i question time in Commissione affari sociali rispondendo ad una interrogazione della deputata PD Elena Carnevali. "Ci auguriamo di essere alla fine del percorso per il godimento dei nuovi livelli essenziali di assistenza - dichiara Elena Carnevali -. Da tempo monitoriamo l`andamento delle procedure in corso per fissare le tariffe massime delle prestazioni (nel luglio scorso era stata presentata dalla deputata un`interrogazione sul tema, ndr) e calcolando che sono passati sette mesi dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell`aggiornamento dei LEA, ora si attendono gli strumenti attuativi; in particolare, il decreto tariffe per rendere effettivamente fruibili le innovazioni nel nomenclatore dell`assistenza protesica e le nuove prestazioni ambulatoriali specialistiche per l`ampliamento dell`elenco delle malattie rare, croniche ed altre innovative prestazioni sanitarie. E` fondamentale fornire certezze a cittadini e pazienti sulle tempistiche che ancora ci separano dalla reale fruibilità delle nuove prestazioni specialistiche e ausili in maniera completa ed uniforme su tutto il territorio nazionale". Per la definizione delle tariffe, il ministero ha preliminarmente dovuto effettuare la "transcodifica" di circa 36 mila codici delle prestazioni regionali rispetto a quelle contenute nel nuovo nomenclatore, in quanto non esiste una codifica unica in tutte le regioni. Questo consistente lavoro è stato ricondotto a 2109 codici di assistenza specialistica ambulatoriale e i 1063 codici dell`assistenza protesica ed ha permesso l`analisi della variabilità tariffaria delle prestazione già erogate dalle regioni e recepite nel nuovo nomenclatore, nonché l`analisi dei costi delle prestazioni per le quali sono stati resi disponibili appositi studi. "Il complesso lavoro fin qui svolto, le consultazioni con le società scientifiche e le associazioni di categoria hanno evidentemente richiesto tempistiche aggiuntive, che hanno portato allo slittamento della definizione delle tariffe rispetto a settembre, data che ci era stata indicata in risposta alla precendente interrogazione; ora l`annuncio che la Commissione Permanete Tariffe ha dato parere favorevole giusto lo scorso 20 ottobre è senz`altro positivo - conclude Carnevali -. Ci auguriamo che gli ultimi passaggi con il Ministero dell`Economia e l`Intesa in Conferenza Stato- Regioni si concludano in tempi rapidi, anche in vitu` del fatto che con loro è stato preventivamente condiviso l`aggiornamento dei LEA". E, si legge nella nota di risposta al question time di Carnevali, `E` lecito supporre che ciò avverrà entro la fine del corrente anno`.

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit