17 Agosto 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Cultura · Citta` · pubblicato il 22 Giugno 2012

Minoranze:“Per il recupero della biblioteca Maj serve un progetto organico

Un progetto organico di manutenzione straordinaria e restauro con il coinvolgimento della Sovraidentenza per i Beni architettonici, uno sforzo straordinario anche economico, l`utilizzo di Casa Suardi per collocare temporaneamente i volumi e garantire il servizio di biblioteca e di didattica e il Teatro sociale come sede privilegiata per conferenze : sono queste le richieste avanzate a sindaco e giunta dalle minoranze di centrosinistra in consiglio comunale, prima firmataria Elena Carnevali , alla luce della grave situazione in cui versa la biblioteca Angelo Maj a causa delle gravi condizioni delle travi lignee . Questo fatto segue la caduta, alcuni mesi or sono, di alcune parti marmoree dalla facciata verso Piazza Vecchia. Inoltre va messo a norma dell`impianto di riscaldamento in condizione ormai vetuste (una vecchia caldaia a gasolio alimentata da due cisterne collocate nel sotterraneo) e A2A, dopo l`ultimo ennesimo sopralluogo,ha evidenziato ragioni di sicurezza importanti e improrogabili che potrebbero determinare la non accensione per il prossimo anno.
“L`assessorato ai Lavori Pubblici sta elaborando la predisposizione un progetto di restauro – spiega l`ordine del giorno delle opposizione - si rende evidente la necessità di un organico programma di manutenzione straordinaria e consolidamento statico, da realizzarsi in accordo con la Soprintendenza per i Beni Architettonici e con il coinvolgimento di Università e/o istituti di ricerca (negli interventi sul patrimonio monumentale è fondamentale la diagnostica). È poi improrogabile unpiano per il trasferimento dei 5.000 volumi in altra sede (e poi,completati i lavori, il loro ritorno nel Salone Furietti) evitando interventi "tampone".
“Si impone con uno sforzo straordinario anche economico, sapendo che si renderà necessario l’utilizzo di risorse del nostro bene azionario, per riconsegnare la Biblioteca A. Maj quale patrimonio artistico e culturale”
“Si deve pensare ad un utilizzo di Casa Suardi come deposito temporaneo dei 5.000 volumi e oltre che alla possibilità di utilizzo del Teatro Sociale, entrambe necessari per garantire le attività didattiche/conferenze già in calendario per il prossimo anno.
Il recupero ed il restauro della Biblioteca Angelo Maj si impone per il suo prestigio e per la il riconoscimento storico e culturale, oltre che per la volontà di proseguire nella candidatura di Bergamo come Capitale della cultura”.

Qui l`ordine del giorno presentato

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit