19 Settembre 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Salute · Bergamo · pubblicato il 02 Luglio 2018

GOVERNO. CARNEVALI(PD): STOP SPARATE SU FALSI INVALIDI, REGOLE CI SONO

(DIRE) Roma, 2 lug. - "Lorenzo Fontana, Ministro della famiglia e disabilita`, dal pratone di Pontida e` tornato a rispolverare la crociata dei falsi invalidi annunciando la "radiazione dei medici che prescrivono false invalidita`". Peccato che il contrasto all`abuso e alle certificazioni false e` gia` in essere: la legge Madia prevede gia` una rivoluzione per la certificazione di false malattie che vanno da sanzioni durissime, al licenziamento fino al carcere, medici compresi". Lo dichiara Elena Carnevali, della presidenza del Gruppo del Partito Democratico alla Camera. "Ci aveva provato anche Alberto Brambilla che, con una proposta datata marzo 2018, annunciava di recuperare 50 miliardi dalla lotto contro i falsi invalidi per finanziare la revisione della legge Fornero, dimenticando che dal 2009 al 2015 sono stati effettuati controlli straordinari che hanno interessato meta` dei titolari delle prestazioni. Si tratta- spiega la deputata Dem- di 1 milione e 250 mila controlli. La legge di stabilita` del 2013 ha stabilito che le risorse recuperate servivano a finanziare il Fondo della non autosufficienza. Nel triennio 2013/2015 l`INPS ha ricavato dalle attivita` di controllo solamente 13 milioni e 600.000 euro (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 novembre 2017) su 17 miliardi circa di spesa complessiva per provvidenze di invalidita` civile. Quello che il Ministro Fontana non sa e` che l`azione che sta mettendo in campo, si traduce per le persone con disabilita` in richiami faticosi a controlli, in un rallentamento notevole dei tempi di lavorazione delle domande, in uno stigma sociale che bolla il disabile come bugiardo e in un ingente sistema di costi derivante dai controlli da effettuare. Strumenti regole e controlli ci sono gia`- conclude Carnevali- il ministro Fontana piuttosto dica cosa vuole fare per garantire diritti ancora inevasi". (Com/Sor/ Dire) 15:06 02-07-18 NNNN

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit