17 Luglio 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Salute · Italia · pubblicato il 13 Luglio 2017

Carenza di vaccini epatite A, rassicurazioni dal Ministero ma l`emergenza è ancora in corso

Carenza di vaccini epatite A, rassicurazioni dal Ministero ma l`emergenza è ancora in corso Il Ministero della Salute ha risposto all`interrogazione parlamentare avanzata dalla deputata PD Elena Carnevali, in merito alla carenza di vaccino per l`epatite A in molte regioni, Lombardia inclusa. L`onorevole Carnevali aveva fatto presente che, a fronte di aumento dei casi di epatite, molti cittadini che si sono rivolti alle strutture sanitarie si sono sentiti consigliare l`acquisto del vaccino all`estero o in altre regioni rispetto a quella di appartenenza. Una situazione inaccettabile. "L`ultimo aggiornamento epidemiologico fornito dall`Istituto Superiore di Sanità in merito all`epatite A ha evidenziato che dall`agosto 2016 al maggio 2017 sono stati notificati ben 1894 casi, registrando un aumento esponenziale rispetto a quelli segnalati nell`anno precedente - scrive il ministro - Al riguardo, è bene rammentare che l`epatite A è una malattia prevenibile con il vaccino. Tuttavia attualmente l`Italia, come il resto d`Europa, sta affrontando una criticità connessa alla carenza del vaccino in quanto le due industrie produttrici stanno registrando effettivamente la carenza delle scorte". "Da una parte - continua la risposta - la società titolare di uno dei vaccini anti epatite A si è impegnata con l`AIFA a garantire una fornitura stabile per tutto il 2018, prevedendo, oltre alla fornitura di un primo contingente di vaccino di importazione dalla Germania entro il mese di agosto 2017 e di un ulteriore contingente nel mese di settembre, anche l`utilizzo del medesimo vaccino con formulazione pediatrica. Dall`altra parte, un ulteriore fornitura è stata assicurata per la vaccinazione contro epatite A e B con altro vaccino per adulti". Nell`attesa di nuove forniture il Ministero della Salute ha chiesto al Consiglio Superiore di Sanità, che si esprimerà nella seduta del 21 luglio, l`autorizzazione a utilizzare il vaccino pediatrico sugli adulti. "Il timore - afferma l`onorevole Elena Carnevali - è che nell`attesa della fornitura da parte delle aziende produttrici del vaccino anti epatite per adulti, per altro in ritardo per coloro che hanno programmato viaggi all`estero, si possano esaurire le attuali scorte pediatriche che, oltre ad avere un costo maggiore, devono attendere l`autorizzazione dell`uso, in un contesto in cui il ministero dimostra un rinnovato impegno e determinazione nel piano nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV)". IN ALLEGATO L`INTERROGAZIONE E LA RISPOSTA DEL MINISTERO Al Ministro della salute - Per sapere - premesso che: da organi di stampa si apprende la notizia che il vaccino contro l`epatite A, malattia acuta del fegato causata dal virus HAV e, nella maggior parte dei casi dovuta al mancato rispetto di norme igieniche sarebbe al momento introvabile in molte regioni, mettendo così a rischio le vacanze di migliaia di italiani visto che tale vaccino è il più diffuso tra i viaggiatori che partono per Paesi con problemi igienici in Africa, Asia o Sud America; la carenza del vaccino sarebbe dovuta a un problema produttivo dell`industria che lo prepara proprio in un momento in cui la malattia, come sottolineato dall`Istituto superiore di sanità e pure dall`Oms,è a rischio diffusione non solo in Italia ma anche in Europa al punto da spingere lo stesso Oms ad intervenire chiedendo agli Stati di offrire il vaccino ai cittadini; chi, quindi, di recente ha fatto richiesta presso le strutture sanitarie per sottoporsi a vaccinazione anti-epatite A sta ricevendo in questi giorni comunicazioni analoghe alla seguente: "A causa dell`inatteso aumento del consumo, sono attualmente esaurite tutte le scorte di vaccini anti epatite A. La carenza potrebbe protrarsi per i prossimi 30-90 giorni. Al momento non sarà possibile essere vaccinati per Epatite A" l`unica alternativa che si prospetti per coloro che in questa stagione si recano nei centri di medicina dei viaggi per sottoporsi al vaccino contro l`epatite A sarebbe quella, oltre a partire senza vaccino, di utilizzare il prodotto pediatrico; tale alternativa per essere utilizzata necessita del via libera di Aifa e del ministero della Salute: se il Ministro interrogato sia a conoscenza di questa grave situazione che si è venuta a creare e quali misure urgenti intenda adottare affinchè la salute dei cittadini sia tutelata così come prescritto dall`art 32 della Costituzione. Carnevali; Amato; Capone; Patriarca; Miotto; Sbrollini; Lenzi;

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit