17 Agosto 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Immigrazione · Italia · pubblicato il 18 Giugno 2015

ATLETICA: YASSINE RACHIK CITTADINO ITALIANO. MISIANI, ORA CAMBIARE LA LEGGE SULLA CITTADINANZA

foto tavolo"Sembrava impossibile, non mi sembra vero di essere cittadino italiano e rappresentare l`Italia alle prossime competizioni europee". Yassine Rachik, giovane atleta di origine marocchina e bergamasco di adozione (abita a Castelli Calepio), mezzofondista 25 volte campione italiano, è finalmente diventato cittadino italiano grazie alla petizione lanciata sul portale Change.org e sostenuta da oltre 21 mila firmatari. 
"Non e` stato facile - ha detto Rachik nella conferenza stampa tenutasi oggi a Montecitorio - e sinceramente ancora non ci credo di averla presa. Finora mi sono sempre allenato pensando solo ai campionati nazionali, ma gli obiettivi ora diventano altri. Proverò a fare il tempo limite per i Mondiali che ci saranno ad agosto a Pechino e poi spero di andare alle Olimpiadi del 2016 a Rio. Ringrazio i deputati del Pd Khalid Chaouki e Antonio Misiani per aver accolto la lettera che gli ho mandato in cui gli chiedevo di aiutarmi e ringrazio Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, che mi ha sempre permesso di fare i campionati italiani". 

"In Italia vivono 5 milioni di stranieri regolarmente residenti - ha ricordato Misiani - di cui un milione è nato nel nostro Paese. L`integrazione nello sport è più avanti di quella del Paese legale. La legislazione vigente regola la naturalizzazione degli stranieri con procedure datate e farraginose. La storia di Yassine dimostra una volta di più la necessità di approvare il prima possibile una nuova legge sulla cittadinanza."

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit