13 Dicembre 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Proposte programmatiche · Citta` · pubblicato il 02 Novembre 2018

Riparto regionale fondi politiche sociali e welfare per il 2018, oltre 110 milioni vanno alla Lombardia. Carnevali (Pd): «Eredità positiva del governo Gentiloni. Per la bergamasca non si scenda sotto al consueto 10% della quota lombarda».

Riparto regionale fondi politiche sociali e welfare per il 2018, oltre 110 milioni vanno alla Lombardia. Carnevali (Pd): «Eredità positiva del governo Gentiloni. Per la bergamasca non si scenda sotto al consueto 10% della quota lombarda». «Ammontano nel complesso ad oltre 110 milioni di euro le risorse – relative al 2018 - che Regione Lombardia riceverà dai quattro riparti approvati in Conferenza Stato-Regioni relativi a politiche sociali e welfare, su una cifra totale di oltre 723 milioni di euro: è questa la somma del Fondo Nazionale per le politiche sociali, Fondo per le non-autosufficienze, Fondo per le politiche della famiglia e risorse per gli interventi dedicati ai neo maggiorenni che vivono fuori casa a causa di un provvedimento giudiziario, ripartiti appunto tra le regioni dalla Conferenza». A dichiararlo è l’on. Elena Carnevali, dell’ufficio di presidenza del Gruppo Pd alla Camera. «Si tratta – commenta Carnevali – di risorse importanti, che garantiscono la continuità degli interventi e delle politiche sul territorio, frutto delle buone scelte del governo Gentiloni. Le indicazioni della Conferenza sono chiare e vincolanti: per il fondo politiche sociali le risorse devono essere impiegate in misura non superiore al 60% per interventi e servizi sociali, mentre almeno il 40% deve essere impiegato a vantaggio di interventi e servizi dell’area dell`infanzia e adolescenza. Per quanto riguarda il fondo per le non-autosufficienze, invece, non meno del 50 per cento deve essere impiegato per interventi a favore di persone in condizione di disabilità gravissima». «Della quota di Regione Lombardia, poi – continua Carnevali -, di norma alla provincia di Bergamo viene destinato circa il 10 per cento. Mi auguro che anche questa volta non si scenda sotto tale percentuale, e che il riparto all’interno della regione venga fatto entro i prossimi mesi, in modo da garantire la costruzione dai bilanci 2019 degli enti locali. Sono risorse spendibili o sotto forma di voucher per i cittadini o meglio ancora per i servizi alla persona, di cui i comuni hanno un estremo bisogno. Le modalità di utilizzo dovranno essere concordate tra Regione e Anci». On. Elena Carnevali

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit