16 Luglio 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it     Newsletter: iscriviti / cancellati  
 
 
Articoli
Ambiente · Bassa · pubblicato il 26 Gennaio 2016

Italcementi di Calusco, Interporto di Caravaggio e sostenibilità ambientale. Lettera aperta del segretario provinciale PD Gabriele Riva

Sono convinto che la sfida di questi anni in bergamasca sia la regia di una pianificazione territoriale in grado di supportare lo sviluppo del territorio e la sua crescita economica nel massimo rispetto dell’ambiente e della qualità della vita dei nostri cittadini. Fino a qualche anno fa la discussione sembrava bloccata dalla certezza che crescita economica da una parte e tutela ambientale dall`altra fossero in antitesi e che, per la politica, la sola strada possibile fosse quella di soppesare di volta in volta i pro e i contro schierandosi su un fronte o sull`altro. Oggi i temi della green economy, della ricerca e dell’innovazione ci dicono invece che è possibile coniugare crescita e tutela ambientale e che anzi la seconda può essere un volano per la prima con investimenti intelligenti e lungimiranza da parte di tutti i soggetti coinvolti.
Compito della politica è proprio quello di consentire a queste forze di sprigionarsi e di evitare errori grossolani su scelte strategiche che devono appunto essere pensate e programmate con queste capacità di visione. In questo senso accomuno tre temi che stanno riempiendo le pagine dei giornali e che possono essere letti attraverso la stessa lente: la questione del trasporto pubblico locale, la questione Italcementi a Calusco e la questione Interporto a Caravaggio.
Sul trasporto pubblico locale scontiamo da sempre un ritardo culturale prima ancora che politico, messo a nudo in questi mesi dalla questione delle risorse e dalla drammaticità dei dati sull`aria che respiriamo. Mantenere i livelli di servizio su gomma ma ancora di più su ferro è la vera sfida su cui non si può giocare al rimpallo delle responsabilità: bene lo sforzo condiviso sulla Montello - Ponte con la fermata all`ospedale; bene l’idea che il successo della tramvia possa essere replicato con la cosiddetta T2 verso la Val Brembana; bene l’idea che, con il venire meno delle risorse, la pianificazione del servizio passi ad un’agenzia partecipata dalle istituzioni coinvolte (Comune capoluogo, provincia e Regione) in grado ridurre le inefficienze e massimizzare il servizio su scala vasta.
Sulla questione Calusco Italcementi spero che da parte del Comune sia colta la preoccupazione di tutte le amministrazioni dell’Isola rispetto ad una scelta che non può certo essere solo locale, ma che attiene appunto ad una pianificazione di area vasta: come dimenticare la presenza di cinque termovalorizzatori a distanza di pochi chilometri e il nodo della riattivazione dello scalo ferroviario rispetto all`impatto ambientale dell’operazione.
Impatto ambientale che diventa dirimente sulla questione interporto. Spiace leggere che un candidato Sindaco a Caravaggio, che è stato presidente della Provincia, al netto dei campanilismi, non sappia apprezzare la proposta di via Tasso di individuare a Cortenuova (in un’area dismessa che potrebbe essere riconvertita senza consumo di ulteriore territorio e vicinissima con Brebemi e alta velocità a Caravaggio) il sito ideale per un`infrastruttura che a Caravaggio cancellerebbe di colpo un milione di metri quadrati di Campagna: l’equivalente, per dare un’idea, di 170 campi da calcio.
Ribadisco: coniugare sviluppo e tutela ambientale è la sfida su cui la classe politico-amministrativa bergamasca di questi anni verrà giudicata, magari non nel respiro breve delle prossime amministrative, ma sicuramente dalle prossime generazioni.
Gabriele Riva, segretario provinciale Partito democratico Bergamo

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | segreteria@pdbergamo.it  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy  |  credit