Chiamaci

035 248180

Dal lunedì al venerdì

9:00-13:00
14:30-18:30

Iscriviti

Newsletter

News

Vaccini ai fragili, basta temporeggiare!

11/03/2021   coronavirus
“Non è possibile temporeggiare ulteriormente: i cittadini più fragili, i disabili gravi e gravissimi che si trovano presso proprio domicilio, vanno protetti da questa terza ondata di Covid-19”. Così dichiara il consigliere regionale Jacopo Scandella a margine della conferenza stampa odierna, nel corso della quale Regione Lombardia ha promesso di iniziare a vaccinare i cittadini più fragili senza però fornire alcuna certezza sulle tempistiche né sulla definizione della categoria, mentre non si ha alcuna informazione sulla calendarizzazione dei vaccini per le persone portatrici di disabilità grave e gravissima e per coloro che li assistono.


“Regioni come Lazio, Emilia-Romagna e Abruzzo hanno già provveduto a mettere in campo proprie iniziative per procedere con la somministrazione del vaccino ai soggetti con disabilità assistiti al domicilio e ai loro rispettivi genitori/caregiver – prosegue Scandella, che oggi ha depositato sul tema un‘interrogazione urgente – mentre in Lombardia la campagna vaccinale procede a rilento e nel calendario delle vaccinazioni, come sopra ricordato, non è stata ancora stabilita una data certa e una priorità per le persone portatrici di disabilità grave e gravissima né per coloro che li assistono. Questa assenza di programmazione è inaccettabile”.


“Regione Lombardia prosegue a fare propaganda promettendo l’inizio delle vaccinazioni alle categorie dei fragili, senza avere neppure idea di chi ricomprendere in queste categorie – dichiara la consigliera comunale Francesca Riccardi, componente del Forum Sanità dei democratici per la revisione della legge 23 – La confusione è palese, il ritardo rispetto ad altre regioni è ormai strutturale. In città riceviamo lamentele di over 80 che, ancora, attendono di sapere quando verranno vaccinati. I vaccini ci sono – conclude Riccardi –  quello che manca è una Regione in grado di organizzare e portare avanti una efficace campagna di vaccinazione”.



Tags:
Partito Democratico Bergamo
035 2488180
segreteria@pdbergamo.it