Chiamaci

035 248180

Dal lunedì al venerdì

9:00-13:00
14:30-18:30

Iscriviti

Newsletter

News

Conferenza nazionale donne PD, la portavoce è D’Elia

28/06/2020   lavoro
Il 27 giugno 2020 si è insediata formalmente la Conferenza nazionale delle donne PD. La Conferenza si è tenuta con le 148 delegate di cui 65 in presenza e 83 collegate in remoto. Cecilia D’Elia è la nuova portavoce della Conferenza delle donne, un organo politico, previsto nello statuto del PD, non più attivato dal 2013 e che ora torna protagonista. La Conferenza può contare già su più 8mila iscritte, non solo tra le donne del Pd ma anche, e non è un fattore secondario, anche tra le non tesserate. Perché la buona politica, ci tiene a precisare D’Elia, “si fa solo se si è ben radicati nella società”.

La Conferenza vuole essere innanzitutto un luogo autonomo di ascolto, idee e proposte delle donne dentro e fuori il partito e, come ha detto Zingaretti “…per contare di più, per decidere in un partito che sempre di più deve essere di donne e di uomini. È giusto sempre, ma ancora di più oggi e cioè nel tempo in cui dobbiamo ridisegnare la società e l’Italia del futuro e dove sarà indispensabile far contare questo protagonismo, queste idee, questa condizione”.

Di certo non un luogo per una semplice riorganizzazione interna al PD.

In questi mesi nelle nostre città, in Lombardia e nella nostra città in particolare, il prezzo più pesante del dramma che ci ha colpito, l’hanno pagato due generazioni estreme, nelle RSA le anziane, le bambine senza scuola e le giovani d’improvviso senza università o quel lavoro che permetteva il sogno di un futuro e di una prima emancipazione. E come non si può dimenticare la dedizione di sindache (ancora troppo poche), mediche, infermiere, volontarie, operaie, insegnanti, cassiere, madri, nonne…

Ma se è in questo dramma, che la forza delle donne è apparsa in tutta la sua evidenza , sappiamo che quella è la stessa forza quotidiana nella normalità, ma che è sempre stata ignorata, non vista, taciuta.

Tutti gli studi e le statistiche dicono che le donne sono le più esposte insieme ai giovani a subire gli effetti economici e sociali della pandemia. Forza e fatica sono le due dimensioni della vita delle donne. “Traduciamola in un protagonismo politico efficace- propone, con grande determinazione Livia Turco nel suo intervento- Dobbiamo costruire un “onda d’urto” che invada la società e le istituzioni della politica. Un “onda d’urto” che decida l’agenda politica e di governo del nostro Paese. Dobbiamo farlo oggi. Non domani”.

Consapevoli che le sfide più difficili sono state vinte quando le donne si sono unite, quando la dirompenza con un po’ di utopia ha accompagnato la concretezza del fare, il tempo di cambiare è oggi!

Questa è la direzione che la Conferenza Nazionale delle donne PD intende intraprendere da subito.

Maddalena Cattaneo
Coordinamento Conferenza Donne PD
Tags:
Partito Democratico Bergamo
035 2488180
segreteria@pdbergamo.it