Chiamaci

035 248180

Dal lunedì al venerdì

9:00-13:00
14:30-18:30

Iscriviti

Newsletter

News

Awesome Image

Misiani: “Maxi-aiuti alle imprese e bonus agli autonomi”.

24/04/2020   coronavirus , economia
Antonio Misiani, viceministro dell’Economia, nell’intervista pubblicata oggi su “La Stampa” assicura che ci saranno soldi “a fondo perduto” per le imprese e che si tratterà della “più grande manovra di bilancio degli ultimi 25 anni”. Riportiamo qui alcuni passaggi dell’articolo di Alessandro di Matteo.

Merkel ora dice che senza solidarietà non c’è Europa.
“In Germania si è aperto un dibattito vero sulla necessità di una risposta comune dell’Ue di fronte a un’emergenza senza precedenti. È maturata una consapevolezza importante su un punto basilare: in Europa nessuno può salvarsi da solo”.

Ma il ‘Recovery fund’, il vero strumento che potrà fare la differenza, ha tempi lunghi.
“La rapidità nella disponibilità delle risorse è una variabile cruciale. Siamo partiti da un vago riferimento volto ad esplorare la possibilità di creare un Recovery fund, che poi è diventato un accordo per lavorare alla sua creazione. Uno dei due principali risultati ottenuti dall’Italia all’Eurogruppo, insieme all’assenza di condizionalità sul Mes. Adesso il piano è diventato ‘necessario e urgente’, un ulteriore fondamentale passo avanti dopo quelli già compiuti dall’Unione durante l’emergenza”.

Se arriva il fondo per la ricostruzione, l’Italia non potrà dire no al Mes, come invece vorrebbe M5s.
“Le divisioni ideologiche non hanno senso in una fase di emergenza. Ciò che conta è quello che sarà scritto nero su bianco nelle conclusioni del Consiglio europeo nei termini di costruzione del pacchetto di interventi. Se saranno della portata che auspichiamo, senza condizionilità se non quelle legate all’emergenza sanitaria ed economica, potremo dire di avere fatto un progresso decisivo”.

Quanto al Def, lo scostamento di bilancio arriva a 55 miliardi.
“L’ordine di grandezza è quello, sarà la più grande manovra di bilancio degli ultimi 25 anni. L’obiettivo è un intervento di grande portata che deve sostenere imprese e famiglie italiane nella fase di ripartenza nelle prossime settimane. Rifinanzieremo gli ammortizzatori sociali, il sostegno agli autonomi e le misure per le famiglie. Aiuteremo le imprese anche con finanziamenti a fondo perduto. E interverremo a favore degli enti locali”. Si parla di 10 miliardi per le imprese. “Nel decreto ci sarà una parte rilevante di risorse per interventi a fondo perduto per le imprese, dando la priorità a quelle più colpite dalle conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria”.

Saltano finalmente le clausole salvaguardia sull’Iva.
“Credo sia necessario dare certezze alle imprese e ai consumatori anche per il futuro, nel 2021 un aumento Iva da 20 miliardi – in queste condizioni economiche – sarebbe una scelta lunare”. E l’Iva per le mascherine verrà azzerata. “È un obiettivo giusto”.

Reddito di emergenza.
“Ciò che conta è raggiungere l’obiettivo, aiutare tutte le famiglie in condizioni di bisogno. Gli strumenti attuali, che noi abbiamo potenziato, continuano a escluderne una parte. Serve un contributo di ultima istanza che premetta di non lasciare nessuno solo”, ha concluso Misiani.








©RIPRODUZIONE RISERVATA
Partito Democratico Bergamo
035 2488180
segreteria@pdbergamo.it