22 Giugno 2018      pdlombardia.it      partitodemocratico.it  
 
 
Articoli
Cultura · Citta` · pubblicato il 20 Novembre 2017

Carnevali (PD): "Pochi laureati a Bergamo e non solo, un problema da risolvere dal Governo una legge per favorire l`accesso allo studio"

Carnevali (PD): "Pochi laureati a Bergamo e non solo, un problema da risolvere dal Governo una legge per favorire l`accesso allo studio" Il basso numero di laureati, e purtroppo anche quello dei diplomati, che lo studio commissionato dalla CGIL di Bergamo a Ires ha censito è sicuramente un problema, come già ha confermato la ricerca Ocse che proprio nella scarsa istruzione e formazione dei lavoratori bergamaschi ha individuato uno dei punti critici per la nostra provincia. Non riteniamo quindi sia necessario limitare il numero degli accessi all`università, ma piuttosto ampliare l`offerta dell`istruzione e soprattutto sostenere le famiglie che, anche a causa del periodo di crisi che abbiamo vissuto, non sempre possono permettersi i costi d`accesso. Proprio in questo senso il governo è intervenuto nel 2016 con la legge di bilancio che ha introdotto lo "Student Act", un dispositivo che da quest`anno accademico ha consentito l`iscrizione gratuita ai giovani con un reddito basso e ridotto le tasse universitarie per le famiglie con reddito medio. Lo stesso provvedimento ha anche aumentato gli stanziamenti destinati alle borse di studio, coerentemente con il fabbisogno territoriali. L`obiettivo non può e non deve essere quello di diminuire il numero di laureati, ma piuttosto di raddoppiarlo per allinearci con gli altri paesi europei. Per raggiungere lo scopo le strade sono molte: restituire autonomia finanziaria agli atenei, rafforzare l`offerta formativa, diversificare l`offerta alla luce anche delle novità introdotte dall`industria 4.0, valorizzare i tirocini e la formazione professionalizzante universitaria e post-universitaria, l`innovazione didattica dell`alternanza scuola lavoro per competenze trasversali che facilitino l`orientamento verso nuovi percorsi di studio e lavoro. Occorre anche fare un lavoro di tipo culturale, sensibilizzando studenti e famiglie su un dato di fatto: l`istruzione e la cultura sono risorse fondamentali, non possiamo più pensare di competere con il lavoro non specializzato. Infine, è importante sostenere, anche economicamente, università come quella di Bergamo che ricevono pochi fondi. Ma soprattutto occorre garantire un vero e proprio sistema di welfare, giusto ed efficace, destinato agli studenti universitari perché il diritto allo studio possa essere esercitato da tutti. E` sicuramente un traguardo ambizioso, su cui occorre investire con convinzione, ma che potrà premiare il Paese e la nostra provincia in termini di sviluppo, competitività e qualità del lavoro. Elena Carnevali, deputata PD

 

 

Leggi gli articoli
per categoria

Proposte programmatiche

Agricoltura

Ambiente

Cultura

Diritti

Donne

Economia

Enti locali

Europa e mondo

Famiglia e politiche sociali

Formazione politica

Giustizia

Immigrazione

Informazione

Infrastrutture e trasporti

Lavoro

Riforme e PA

Salute

Scuola

Sicurezza

Terzo Settore

Universita' e ricerca

Posizioni PD

via S. Lazzaro 41, Bergamo | tel. 035.248180 | fax 035.248765 | segreteria@pdbergamo.it  |  credits